Ultima modifica: 21 Giugno 2022

Cl@ssi 3.0

La classe 3.0 è una classe basata sul dialogo e sulla collaborazione tra insegnanti e studenti ed in cui le nuove tecnologie cambiano il modo di fare lezione. 

L’apprendimento non è più solo legato allo spazio fisico dell’aula, ma si sposta anche in un ambiente virtuale dove, attraverso la metodologia della Flipped-Classroom, lo studente diviene una componente attiva del proprio apprendimento. 

La Flipped classroom prevede un cambio di prospettiva, un diverso modo di proporre i contenuti agli studenti e di articolare i tempi di apprendimento. L’idea di fondo è molto semplice: si tratta di invertire i due principali momenti dell’agire didattico, permettendo agli studenti di prepararsi su un determinato argomento a casa per poi effettuare compiti o esercitazioni in classe, sotto supervisione dell’insegnante. Si ribalta quindi anche l’utilizzo degli spazi: l’aula non è più esclusivamente lo spazio della lezione frontale, ma è lo spazio di attività collaborative e di confronto, e a casa non ci si dedica solo agli esercizi ma si fruisce la lezione grazie a video e contenuti multimediali.

Fondamentali nella classe 3.0 strategie didattiche come: 

  • il Problem-based learning, strategia didattica in cui l’insegnante pone un problema, concreto e reale, e lo studente è chiamato a risolverlo formulando ipotesi, raccogliendo materiale, ragionando in modo autonomo ma confrontandosi anche con gli altri, sotto il tutoraggio del docente;  
  • Il Cooperative learning, altra strategia didattica da non confondere con il lavoro di gruppo che ha lo svantaggio di far prevalere le personalità più forti e carismatiche. In un gruppo cooperativo ognuno ha un ruolo ben preciso che lo rende indispensabile al raggiungimento dell’obiettivo finale.

Lo studente ha un’autonomia che con il metodo di insegnamento classico è difficile da ottenere: può decidere come, dove, quando, ascoltare i video. Se non capisce un concetto può fermarsi, appuntare i dubbi, andare avanti e così via. In classe può confrontarsi con gli altri studenti, appurare le proprie conoscenze e le eventuali lacune, mettere in pratica quanto imparato. Lo studente diventa il protagonista principale del proprio sapere ed ha il pieno controllo dell’intero processo. L’insegnante diventa un tutor, un facilitatore dell’apprendimento e un educatore a tutto tondo.

L’aula così si configura come un laboratorio attivo di ricerca: le tecnologie digitali e gli arredi si muovono in stretta relazione con gli spazi dell’aula, che vengono modificati ogni volta in base alle esigenze didattiche.  In un’aula 3.0 ci sono: postazioni di gruppo scomponibili (situazione epidemiologica permettendo), lavagne interattive alle pareti, connessione wi-fi, dispositivi informatici (tablet o pc) ad uso personale degli alunni. Le tecnologie digitali entrano quindi a far parte degli strumenti di uso comune della classe e permettono di intraprendere numerose attività diversificate tra loro, ma tutte riconducibili agli obiettivi di un uso produttivo-critico delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione).

La Cl@sse 3.0 nell’IC Marino Centro

Annualmente sono previste due cl@ssi 3.0 nella Scuola Secondaria di I Grado, rispettivamente una al Plesso Carissimi e una alla Sede Ungaretti. 

In caso di richieste di preferenze della classe 3.0 superiori alle disponibilità si procederà all’applicazione dei criteri del Consiglio d’Istituto e all’eventuale sorteggio, rispettando prioritariamente l’equilibrio delle fasce di livello degli alunni in tutte le classi. (Si ricorda che la scelta della preferenza classe 3.0 all’atto dell’iscrizione non è garanzia di inserimento nella stessa)

Ai genitori degli alunni frequentanti la classe 3.0 è richiesto l’acquisto di un device.

Referenti cl@sse 3.0: Prof. Luca Congedo e Prof.ssa Alessia Funari

(luca.congedo@icmarinocentro.edu.it)

(alessia.funari@icmarinocentro.edu.it) 

Le nostre produzioni

Gli alunni della Scuola Secondaria di I Grado Carissimi della classe 3.0 alla Prima Conferenza Virtuale STEAM ITALIA 2022


Il Laboratorio di Scienze!

Sito Costruito tramite l’app Sites di Google dai ragazzi delle classi 3.0 del Plesso Carissimi e dalla Prof.ssa Funari per descrivere l’attività di Laboratorio svolta in classe.

Questo il link, accessibile SOLO tramite account appartenente all’IC Marino Centro:

https://sites.google.com/icmarinocentro.edu.it/laboratorio-di-scienze/home-page

Ecco l’ultima attività realizzata nella classe 3°G, presentata anche alla Conferenza Steam Italia 2022. Guardate il video realizzato da Aurora Galiano ed entrate nel google sites per leggere particolari nella relazione di laboratorio!


Scratch

Scratch è un ambiente di programmazione gratuito, con un linguaggio di programmazione di tipo grafico progettato per l’insegnamento. La prima versione fu realizzata nel 2003 dal gruppo Lifelong Kindergarten del MIT Media Lab. 

Riportiamo qui una Mappa Interattiva della Città di Marino, realizzata dall’alunno Francesco Giovanucci (Plesso Carissimi) in occasione del suo esame di terza media.

https://scratch.mit.edu/projects/613155890


SAFER INTERNET DAY

Il Safer Internet Day (SID) è un evento annuale, organizzato a livello internazionale con il supporto della Commissione Europea nel mese di febbraio. Si tratta di una ricorrenza annuale istituita nel 2004 al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

Nel corso degli anni, il Safer Internet Day (SID) è diventato un evento di riferimento per tutti gli operatori del settore, le istituzioni le organizzazioni della società civile, arrivando a coinvolgere, oggi, oltre 100 Paesi.

Il Safer Internet Day è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro, per tal motivo esso è il momento giusto per parlare, confrontarsi , discutere ed approfondire dubbi e conoscenze che possano aiutare tutti noi ad educarci all’uso consapevole di internet e degli strumenti digitali.

Nell’anno scolastico 2020-21, i ragazzi delle classi 3.0 (Plesso Carissimi) della prof.ssa Funari hanno approfondito il concetto di FAKE su internet. I loro lavori sono raccolti nel Sites che potete esplorare al sottostante link! (accessibile solo da asscount dell’IC Marino Centro)

https://sites.google.com/icmarinocentro.edu.it/sid-2021/fake-sid-2021


Contest di geografia 

Compito di realtà, Plesso G. Carissimi

Il prof. Congedo in viaggio” Scuola Secondaria di di I Grado Plesso Carissimi

Istruzioni: “Organizza un gruppo e partecipa al contest di geografia. Realizza una proposta di un viaggio per il prof. Congedo (per due persone). Hai 1000 euro da spendere per 3 giorni e 2 notti. Cerca i voli o i treni, i ristoranti, i luoghi da visitare e qualche avventura da far vivere al prof. Il viaggio più bello sarà realmente realizzato secondo le tue indicazioni. Vinca il migliore!”

Il Contest del prof!

Vincitori: 

Compito di realtà: “Gli animali di casa mia”

Classe 3.0: 1 E
Plesso: Scuola Secondaria di di I Grado Plesso Carissimi
Istruzioni: “Quali animali troviamo a casa vostra? e guardate che non parlo del cane, gatto, pesce rosso o canarino…parlo di animaletti piccoli ma importanti, a volte fastidiosi, che si infilano nelle nostre case anche se non li vogliamo…parlo di mosche, ragni, zanzare, acari, moscerini, cimici, vespe, ….e potrei continuare, la lista è lunga!Se poi avete un giardino la lista è quasi infinita….

Fatemi una lista dei vostri piccoli ospiti….Cercate di identificarli su internet!….quelli che non riuscite a identificare fotografateli! 
Qui allegato c’è un doc di google. E’ uno per ognuno di voi. Scrivete e poi chiudete, si salva da solo.” Prof.ssa Alessia Funari


Gli Animali di Casa Mia! di Serena Burriesci: clicca qui per vederli!


Gli Animali di Casa Mia! di Valeria Guidotti: clicca qui per vederli!


Gli Animali di casa Mia! di Sara Di Lecce: clicca qui per vederli!


Gli Animali di casa Mia! di Sveva Farinati: clicca qui per vederli!


Gli Animali di casa Mia! di Oliviero Emiliano: clicca qui per vederli!